A ciascuno il suo

Quelli di Kite Edizioni sono proprio FORTI, mi sono distratta un attimo…e guardate quante app hanno pubblicato! Una buona produzione, per quantità e contenuti. Bravi!

app davide cali kite edizioniPresso altri blog specializzati ho trovato recensite le loro app tranne A ciascuno il suo…volevate forse tenercela nascosta? Giammai…ve la presento, è tratta dal libro
À chacun le sien!
di Davide Calì
, pubblicato cartaceo da PassePartout, sviluppato digitale interattivo da Paramecio Studio. Qui per scaricarla.

Un padrone ed un animale, scelto dal padrone, sono uniti da un lungo guinzaglio; facendo scorrere la tavola verso destra, grazie allo sviluppo tecnologico dell’app, si percorre il guinzaglio fino al ritrovamento dell’animale e tramite il pulsante in alto a destra si accede all’indice. Certo tutti ci aspetteremmo un cane ma non è sempre così. L’animale che compare legato all’altra estremità del guinzaglio suscita a volte stupore, a volte simpatia, e troviamo, come nell’ultima tavola, un colpo di scena.

Ciascuna delle dodici tavole presenta come padrone un personaggio strereotipato che ha scelto il “suo” animale tipico! Fantastici la signora con la molletta al naso, il giovanotto muscoloso, il ragazzo con la gobba, tutte insomma.

app interattiva di intrattenimento digitalekite interattività

Ricordate, nel film la Carica dei 101, la scena in cui Pongo, affacciato al davanzale, si dedica a selezionare una donna come fidandata per il proprio padrone? Le donne di passaggio non erano forse accompagnate da un cane femmina a loro somigliante o che le rappresentava? Si, perché chi scegliamo in qualche misura ci rappresenta, parla di noi. Quest’app è un modo nuovo e diverso di raccontare il carattere e le scelte delle persone.
Si tratta di disegni con lo spirito della vignetta umoristica, trainano divertimento.cali app kiteedizioni

Non vi è testo ma tanto spazio per l’immaginazione. Risulta facile immaginare un dialogo tra il personaggio ed il suo animale, ed altrettanto semplice ed immediato, affidandosi alle caratterizzazioni dei disegni, inventare una storia sull’assortimento della coppia.

Provateci, funziona anche con i più piccoli, vi si aprirà un mondo.
Inoltre le tavole possono essere lo spunto per la creazione di nuove coppie, si sorride, ci si industria.
A me sono venuti in mente Pinocchio che tiene al guinzaglio Il Grillo (la vendetta è alle porte!) e un padrone cieco con il suo cane accompagnatore. Se poi quest’ultima vi sembrasse di cattivo gusto –  certo non lo è nelle intenzioni – sono certa che le grandi capacità dell’illustratore non la farebbero sembrare tale.

Idea e realizzazione meritano un applauso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *