Dalla chioma

Minibombo stupisce, ancora e ancora. Ha infatti pubblicato, contestualmente lo scorso ottobre, libro e app omonimi ma attenendosi alla buona abitudine di adattare idea e progetto editoriale a seconda del supporto di utilizzo; che sia carta o che sia schermo, il risultato è lo spasso dedicato ai bambini piccoli.

dalla chioma app per piccoli

Nel libro una castagna attira l’attenzione e l’acquolina di un topo goloso che si avvicina alla base della pianta per ottenere il suo bottino, inizia a scuotere all’urlo Ora ti mangio, empatico e immediato, ma il topo ignora l’imponderabile; dall’alto della chioma, anziché cascare la castagna ambita, casca una volpe e subito i ruoli si invertono, da predatore a preda al topo non resta che rifugiarsi tra le fronde risalendo il tronco. Tutto bene…tranne il fatto che di lì a poco…dalle fronde fa irruzione un cinghiale, il ribaltamento dei ruoli prosegue, il divertimento è garantito. L’albo è bello grande (26×26), si sfoglia in verticale e credo che questo schema divertente sarebbe stato efficace anche nella trasposizione digitale.

Ma i Minibombo fanno sempre un passo oltre, per questo sono tanto amati.

Qui abbiamo visto animarsi forme geometriche, qui abbiamo imbiancato schermi, ora il momento è agreste, così come nel cartaceo, anche nella versione digitale, l’asse intorno a cui tutto si svolge è sempre l’albero ma si alternano scene diverse.
app interattiva per giocare con i piccoli la serpeGli alberi, è risaputo, sono dei veri condomìni, abitati, popolosi, ospitano nidi, tane, anfratti misteriosi, impalcature nascoste di sostegno per i più diversi animali. Ma questo albero è affollato più di altri, c’è un traffico continuo, movimento senza tregua! Non importa se sia quercia o rovere, quel che conta è che sia frondoso, impenetrabile e interattivo.

E’ l’albero per antonomasia, quello che disegnerebbe un bambino, con una chioma compatta a tutelare chi si nasconde tra i rami e che, presto o tardi, entrerà in scena.

 

ultima app interattiva di Minibombo per giocare gli animali cervoNell’app il gioco inizia così, proporio da quel verde fitto fitto, un soffio di vento inclina il tronco, qualche foglia si stacca, piomba a terra un koala. Il dito-nativo-digitale già freme!…attacca lo schermo e subito aiuta il piccolo mammifero nei suoi tentativi di risalita sul tronco, dove il koala presto si rifugia. Il dito-nativo-digitale è competente, sa che le possibilità di interazione sono tante, che c’è il touch ma che qui funziona ancor meglio lo swipe (perfetto nel far ballonzolare a destra e sinistra il fusto possente) e maggior è l’ampiezza del trascinamento maggiore l’oscillazione, maggiore il gusto.

E ora che il koala è scomparso nella chioma, naturalmente l’interattività lo farà riapparire! E no, eh!

elefante e topolino Dalla chioma app

Il divertimento sta nell’imprevedibile, non son certo pivelli gli autori, son creativi. E via così, cade un cervo, che sghignazza a bocca aperta e tra versi caprini si allontana in elicorna (corna che fungono da eliche). Il crollo del serpente è esilarante, tipo un salame che si abbatte al suolo con un tonfo, che sorride, fa le pernacchie, aspetta il tocco e voilà, attorcigliandosi ritorna tra le fronde con agilità e rapidità spettacolari.

Chi cadrà adesso? Chi ancora si nasconde dentro questo frondoso cilindro magico?!

Tra deliziosi cinguettii è il turno di tre piccoli uccelli…vorrei ben vedere che mancassero proprio loro, i più titolati ad abitare tra i rami, sono di un’unica nidiata, zampettano lateralmente spostandosi in blocco fino alla loro risalita. E’ un vai e vieni continuo, chi sale, chi scende, chi salta, chi vola. Tutto sembra essere tornato alla normalità ma mentre lo diciamo…dalla chioma si schianta un arrabbiato rinoceronte, che ingrugnito prende a dar testate nel tronco facendo, con sua gioia, calare le corde di un’altena, se lo è meritato un giro, con tanto di cigolio e orecchie al vento. Da arrabbiato a contento, come un bambino.

app per piccoli interattività e sorprese Apice della comicità, la caduta di due perplessi ricci, i cui aculei si piantano…dell’uno nel terreno e dell’altro nel…sì perchè poi succede anche che i due…trovando così il modo di andare via…

Ho saltato qualche parola, neh! A fin di bene, per non rovinare la sapida sorpresa.

Tucano giocoliere, giraffa, la gag di elefante e topolino, i merli a testa in giù, un ascensore di inquilini intraprendenti e spiritosi. Un corredo di suoni perfetto e montaggio e resa dell’interattività di qualità astronomica.

Che ve lo dico a fare; è da scaricare lestamente anche perchè, nella loro adorabile tradizione, il prezzo è un’altra bella sorpresa (0,99).

Non ti perdere anche questi articoli!!:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *