Contabosco


Lo sviluppo cognitivo è qualcosa di naturale e spontaneo ma è anche dimostrato, da studi neuroscientifici, quanto possa essere solleticato, supportato e potenziato.
Qualsiasi bambino è in grado, con i giusti strumenti, di fare della matematica una buona amica per la vita.
recensione di app ludico-istruttivaUno di questi strumenti è Contabosco, qui per scaricarla, la prima app del progetto Little Smiling Minds, progetto che sposa approccio scientifico, prime nozioni numeriche e piattaforme digitali. La tecnologia, pensata per crescere e conoscere, arriva direttamente dalle fucine della Digital Accademia. Contabosco sviluppa un’interattività ludico-didattica, attraente in quanto utile e divertente.
I contenuti arrivano dall’Università di Padova, dagli studi della Professoressa Daniela Lucangeli e del suo team di ricerca, con il contributo e l’ideazione del mensile Focus.

Quando mia figlia Agata, con una certa sicumera, mi ha detto che trenta meno trenta fa sessanta, ho capito che era giunto il momento di ricorrere a chi sa come arrivare alla mente e al cuore dei bambini pur nei meandri della numerazione.

Contabosco
parte bene, allegra e rasserenante fin dal principio, musica ed animali saltano e sorridono, affinché la matematica sia un gioco, uno spazio e un momento senza tensioni.

imparare con le appgioco

dita della rana

È composta da cinque differenti ambientazioni nel bosco per sette livelli di apprendimento che, si sa, fanno 35 differenti scenari per giocare e progredire nella soluzione di semplici problemi; tutto è accompagnato da una musica non invadente e da una voce gentile che prende per mano il bambino. Una mente elastica è una mente veloce, il timer aiuta ad orientarsi fra i secondi che passano e a conclusione di ogni percorso compaiono le meritate stelline.

Insegna i numeri e la relazione tra le quantità, per cui è consigliata per l’età prescolare; ritengo però che possa costituire un buon metodo per ripassare e tenere in allenamento anche bambini più grandi.
daniela lucangeli app per migliorare

La mano dell’illustratrice Elisa Fabris conferisce leggerezza e crea empatia, requisiti fondamentali per porsi correttamente di fronte ai problemi matematici.

Buon apprendimento!

Lascia un commento